Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Abuso di diritto e casa coniugale in comodato gratuito

Da quanto emerge dall’ordinanza 26541/21, pubblicata il 30 settembre dalla terza sezione civile, l’ordinamento non può offrire tutela a comportamenti contrari alla buona fede oggettiva.

Ogni atto palesemente falso, solo per frodare i diritti dei terzi, può essere oggetto dell’azione di simulazione affinché sia reso inefficace.  La Cassazione afferma che costituisce «abuso di diritto» la condotta di chi, per sottrarre la casa alla propria moglie, in caso di crisi coniugale, la vende al proprio genitore per poi farsela restituire a titolo di comodato.

L’abuso del diritto consiste nell’alterare uno schema formale del diritto per conseguire obiettivi ulteriori e diversi da quelli indicati dalla legge, con un’ingiustificata sproporzione fra il vantaggio del titolare del diritto e il sacrificio imposto alla controparte.

In questo caso, un uomo aveva trasferito al padre la proprietà del bene subito dopo aver ricevuto la lettera della moglie che apriva la crisi coniugale e pochi giorni prima di aver presentato egli stesso il ricorso per la separazione. Il padre ormai proprietario della casa familiare assegnata all’ex nuora dai giudici aveva richiesto il rilascio dell’immobile ben due anni dopo la scadenza del contratto di comodato che aveva concluso con il figlio. 

Pertanto, il padre compra dal figlio, che si sta per separare, la casa dove questi vive con la famiglia e poi, gliela concede in comodato gratuito a termine. L’unica utilità dell’operazione è eludere il provvedimento del giudice che in sede di separazione assegnerà l’abitazione alla mamma e ai figli in affido.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi