Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Al socio che fa solo l’amministratore della s.r.l. basta versare i contributi alla gestione separata Inps.

Lo ha stabilito nell’ordinanza 1759/21, pubblicata il 27 gennaio dalla sezione lavoro della Cassazione, nella quale è stata accolta l’opposizione proposta dal contribuente contro la cartella di pagamento per contributi alla gestione commercianti. Dunque, viene esclusa la doppia contribuzione per colui che si limita a fare da referente per clienti, personale e fornitori e ciò perché dette attività risultano essere tutte attività di gestione che non impongono l’iscrizione alla gestione commercianti, necessaria invece, quando sussiste una partecipazione diretta all’attività materiale ed esecutiva dell’azienda. Perciò è stata ritenuta legittima dalla Consulta, l’interpretazione autentica introdotta dall’art. 12 comma undicesimo del decreto legge 78/2010, in base alla quale risulta possibile la doppia iscrizione Inps quando l’esercizio di un’attività di lavoro autonomo soggetto a contribuzione presso la gestione separata si accompagna all’esercizio di un’attività di impresa commerciale, artigiana o agricola che comporta l’obbligo di per sé di iscriversi alla relativa gestione presso l’istituto.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi