Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Autore: studio

L’AVVOCATO CHE CITA IN GIUDIZIO IL CLIENTE PER OTTENERE IL COMPENSO PUO’ PRESENTARE I DOCUMENTI SUI QUALI FONDA LA PRETESA DOPO IL RICORSO.

di studio

Lo ha stabilito la sesta sezione civile della Cassazione nell’ordinanza pubblicata il 7 gennaio. Nella stessa si evince infatti che, l’avvocato che cita in giudizio il cliente che non l’ha pagato può depositare i documenti ad hoc sui quali fonda la pretesa anche non contestualmente al deposito della domanda, quindi anche dopo il primo atto…

In caso di cessione d’azienda, costituisce plusvalenza la rendita vitalizia fornita come compenso al cedente

di studio

La Suprema Corte di Cassazione, con ordinanza n. 29346/20, ha affermato che la rendita vitalizia è indeducibile dal reddito d’impresa in quanto gode di un valore di mercato facilmente accertabile e, di una capitalizzazione ampiamente riconosciuta dall’ordinamento giuridico. In virtù di ciò, ai sensi dell’art. 54 d.p.r. 917/1986, per la definizione del reddito d’impresa, è…

Risarcimento diretto del danno in caso di sinistro stradale anche se, nella costituzione in mora all’assicurazione citata non vengono indicati i testi.

di studio

Lo ha deciso il tribunale di Trani con sentenza n. 1988/20, secondo cui è da escludersi qualsiasi lesione al diritto di difesa laddove l’assicurazione venga a conoscenza, solo in fase di giudizio, della presenza di alcune persone alla collisione tra veicoli. Pertanto, ai fini della procedibilità dell’azione, sono sufficienti le informazioni che la compagnia assicurativa…

Open chat