Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Autovelox: il verbale per eccesso di velocità deve indicare quando è stato fatto l’ultimo controllo.

Secondo la Corte Suprema, il verbale per eccesso di velocità è valido anche se non contiene gli estremi del certificato di taratura dell’autovelox. È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con l’ordinanza 17574 del 18 giugno 2021, ha respinto il ricorso dell’automobilista. Tutte le apparecchiature impiegate nell’accertamento della violazione dei limiti di velocità devono essere sottoposte a verifiche periodiche, e ciò sia con riferimento a sistemi a funzionamento automatico e con tecniche di autodiagnosi, che con riguardo agli apparecchi utilizzati.

Pertanto, a differenza della data dell’ultima taratura, gli estremi del certificato di taratura non vanno riportati nel verbale. 

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi