Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

CHIUNQUE RACCONTA ONLINE RAPPORTI SESSUALI CON MINORI E’ CONDANNATO PER ISTIGAZIONE A PRATICHE DI PORNOGRAFIA E PEDOPORNOGRAFIA.

La Corte di Cassazione con sentenza 23943/21 ha sancito che è punito per il reato previsto dall’art. 414 bis c.p., chiunque narri sul web un rapporto sessuale avvenuto con un minore, essendo sufficiente, ai fini della configurabilità delittuosa, l’incitamento a compiere una determinata condotta che, può manifestarsi sia rafforzando i motivi che spingono ad agire, sia indebolendo i motivi che frenano e inducono a desistere. Nel caso in esame, un uomo era ritenuto colpevole per aver pubblicato online un racconto incestuoso tra padre e figlia, ricco di dettagli e di particolari sessuali, essendo del tutto inutile la sua premessa alla narrazione, secondo cui condannava tali molesti e riteneva giusta la loro punizione penale. Il ricorrente, chiedeva l’annullamento della condanna sostenendo che, la solo lettura non era idonea ad incitare la riproduzione di tali condotte. Secondo la Corte di Cassazione sussiste il pericolo concreto che altri possano imitare le condotte che l’autore aveva descritto nel dettaglio, sussistendo l’intento di provocare la riproduzione del reato oggetto di istigazione o apologia; inoltre, l’imputato non ha mostrato segni di cosciente disvalore o pentimento.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi