Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

CONDANNA PER OMICIDIO COLPOSO A CHI TRAVOLGE UN AUTOMOBILISTA SCESO DAL VEICOLO.

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione con sentenza 24414/21 ha sancito la condanna per omicidio colposo al conducente che, al volante ad alta velocità, travolge un automobilista dopo un precedente incidente. La Corte d’Appello di Brescia riduceva la pena al conducente che, investiva ed uccideva un automobilista fermo vicino alla sua auto. Il ricorrente proponeva ricorso in Cassazione sostenendo di non essersi accorto del comportamento imprudente della vittima, idoneo a giustificare l’evento dannoso. Secondo la Cassazione, la prevedibile situazione di pericolo è determinata dall’ostruzione della carreggiata da parte della vittima e, ciò dovrebbe indurre ad una guida più prudente nonché regolare la velocità o meglio arrestare la marcia. Pertanto, in tali situazioni, trova forza il principio dell’affidamento sulla correttezza del comportamento altrui in quanto, gli utenti stradali sono responsabili dell’imprudenza altrui finché rientri nei limiti di prevedibilità.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi