Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

DANNO DA EMOTRASFUSIONE: L’OSPEDALE RISARCISCE IN CASO DI MANCATA TRACCIABILITA’ DELLA SACCA.

La terza sezione civile della Corte di Cassazione con sentenza 18813/21 , ha sancito che se in seguito ad una trasfusione di sangue si contrae un’infezione, l’emotrasfuso deve essere risarcito se la struttura sanitaria non dimostra di aver effettuato controlli sulle sacche in quanto, deve fornire al paziente una adeguata assistenza sanitaria nonché garantire gli obblighi di protezione. Nel caso in esame, una donna contraeva l’epatite c successivamente ad una trasfusione e, chiedeva il risarcimento, accolto dal giudice di primo grado; l’assessorato regione alla salute, impugnava la sentenza di condanna, sostenendo che l’esclusiva responsabilità era da attribuirsi al Ministero della Salute, preposto alla tracciabilità della sacca di sangue. Secondo la Cassazione, tra il paziente e la l’ospedale vi è un rapporto di contrattualità autonoma e, pertanto, la struttura dovrà garantire la prestazione sanitaria. E’ dunque errato l’orientamento secondo cui la responsabilità esclusiva circa il controllo delle sacche spetta al Ministero della Salute in quanto, la struttura ha l’onere di provare di aver agito con diligenza, dimostrando che la sacca proviene da centri preposti alla fornitura, nonché garantire la tracciabilità e il controllo.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi