Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Escluso il risarcimento del Comune al pedone disattento.

La sesta sezione civile della Corte di Cassazione con ordinanza 6554/21 ha sancito che, non vi è alcun risarcimento da parte del Comune al pedone imprudente che inciampa mentre scende dal marciapiede, riportando danni personali. In tema di responsabilità civile per danni da cose in custodia, la condotta del pedone, che entra in contatto con la cosa si atteggia diversamente a seconda del grado di incidenza sull’evento dannoso, in applicazione dell’art. 1227 c.c. e riconducibile al principio di solidarietà ex art. 2 Costituzione. Ne segue che, quanto più il danno è suscettibile di essere superato attraverso l’adozione da parte del danneggiato delle normali cautele, più incidente sarà l’efficienza causale del comportamento imprudente dello stesso nel dinamismo causale del danno, fino ad interrompere il nesso eziologico tra fatto ed evento. Pertanto, la causa dell’incidente è riconducibile al caso fortuito in virtù del comportamento imprudente del pedone, idoneo a spezzare la causalità tra la causa e l’evento dannoso.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi