Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

IMPOSSIBILE PROCEDERE ALLO SFRATTO DEL PROFESSIONISTA CHE NON HA PAGATO L’AFFITTO DURANTE IL LOCKDOWN.

E’ quanto emerge dalla sentenza 617/20, pubblicata dalla sezione civile del Tribunale della Spezia, nella quale viene sottolineato quanto l’emergenza sanitaria abbia inciso sul fatturato del lavoratore autonomo. Infatti, il professionista (nel caso di specie un dentista) che non abbia pagato l’affitto durante il lockdown, nonostante abbia continuato l’attività lavorativa perché essenziale, ma provveda a versare i canoni insoluti dopo l’intimazione, non può essere sfrattato, e ciò, grazie al Decreto Cura Italia che, impone di valutare il blocco da Coronavirus per escludere la responsabilità del debitore in caso di omessi o ritardati adempimenti dei contratti. Pesano dunque, la buona fede e la lunga durata del rapporto di locazione.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi