Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

IN CASO DI MOLESTIE ALL’EX SCATTA LA CONDANNA PER STALKING.

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione con sentenza n. 33850/21 ha sancito la condanna per stalking per chi infastidisce l’ex con telefonate e messaggi ripetuti nonché appostamenti nei pressi dell’abitazione e del luogo del lavoro ed, inoltre, ai fini della configurabilità della fattispecie di reato ex art. 612 bis c.p. è sufficiente il dolo generico. Nel caso in esame, un uomo veniva condannato per aver importunato l’ex compagna con telefonate, messaggi, mail a carattere minatorio, non permettendole di condurre uno stile di vita normale. La Cassazione, ha confermato la condanna inflitta in secondo grado, specificando che, si tratta di un reato di evento ma, la prova dei fatti si deduce dalle dichiarazione della vittima in quanto, è stato in lei cagionato un grave stato di ansia e di paura per, generando un fondato timore per l’ incolumità proprio, di un proprio congiunto o di una persona al medesimo legato da una relazione affettiva, ovvero costringere a modificare le proprie abitudini di vita.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi