Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Isolamento fiduciario dopo le ferie all’estero: licenziato perché assente ingiustificato.

Lo ha stabilito la sezione lavoro del Tribunale di Trento nell’ordinanza del 21 gennaio 2021.Viene stabilito infatti che, se la quarantena è imputabile ad una condotta del dipendente, la sua assenza è ingiustificata ed il conseguente licenziamento legittimo. Nel caso di specie una lavoratrice impugnava il licenziamento per giusta causa irrogatole dal proprio datore di lavoro per non essere rientrata in servizio al termine del periodo feriale (trascorso in Albania), poiché costretta ad osservare, al suo rientro in Italia, un periodo di 14 giorni di isolamento fiduciario in ottemperanza alla normativa emergenziale vigente lo scorso settembre 2020. Il Tribunale invece ha stabilito che sussiste la giusta causa e il licenziamento disciplinare inflittole risulta pienamente legittimo perché la lavoratrice, avrebbe dovuto evitare di trovarsi assoggettata all’obbligo di isolamento fiduciario, astenendosi dal viaggio in Albania.

Open chat