Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Legge Madia: se non lavora abbastanza, il dipendente pubblico può essere licenziato.

Lo ha stabilito la sezione lavoro della Cassazione nella sentenza 17602/21, pubblicata il 21 giugno. Nel caso di specie, veniva inflitto il licenziamento disciplinare al bidello che, aveva rifiutato di effettuare la pulizia delle aule, e ciò perché secondo il suo parere, tale compito spetterebbe agli appaltatori convenzionati con la Consip. Considerazione non vera, dato che la tabella A del profilo di area per il personale Ata le prevede in modo esplicito accanto alle funzioni di accoglienza e sorveglianza di alunni e pubblico. Perciò, diventa definitivo il licenziamento disciplinare inflitto allo stesso dal momento che la riforma Madia, tra le cause di recesso dell’amministrazione, prevede il “persistente insufficiente rendimento” dovuto alla continua violazione degli obblighi che riguardano la prestazione lavorativa. A detta dei Supremi Giudici dunque, risulta legittimo il recesso adottato dall’amministrazione, sussiste infatti, la giusta causa.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi