Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Mutato il mantenimento del minore a carico del genitore divorziato causa Covid-19.

Da quanto emerge dalla sentenza 165/21, pubblicata dalla sezione civile del tribunale di Prato: retroagisce la rideterminazione dell’assegno all’inizio del lockdown, quando la crisi economica è iniziata.

Il padre si assicura la riassegnazione del contributo economico per il figlio grazie alla dichiarazione dei redditi scritta agli atti. Pertanto la riduzione delle entrate dell’onerato risulta «verosimile» a causa dell’emergenza da Coronavirus: incide la documentazione che attesta la sottoposizione al regime di cassa integrazione guadagni.

Tuttavia la madre svolge ora un’attività lavorativa, mentre all’epoca della separazione non aveva alcuna occupazione: si configura dunque come un miglioramento delle condizioni economiche. Quindi l’assegno è fissato a 500 euro oltre al rimborso del 50 per cento delle spese straordinarie concordate in anticipo e la rideterminazione ha effetto dalla mensilità di marzo 2020.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi