Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

NESSUN RIMBORSO IN CASO DI RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA DELLA EX.

La Corte di Cassazione con ordinanza 18721/21, respingendo il ricorso di un uomo che aveva sostenuto le spese di ristrutturazione della casa della ex, ha sancito che non vi è alcun diritto al rimborso anche se il rapporto è durato solo per poco tempo in quanto, non si realizza alcun indebito arricchimento. I lavori effettuati sono da ricondursi ad un dovere morale e sociale, tale da rientrare nella previsione di irripetibilità ex art. 2034, non eccedenti le esigenza familiari e rispettando i principi di proporzionalità e adeguatezza; l’attribuzione di denaro in favore del convivente è da considerarsi un’obbligazione naturale, nel rispetto del patrimonio e delle condizioni sociali. L’indebito arricchimento ha come principio basilare l’incremento economico di una parte a danno dell’altra senza giusto motivo e si configura laddove vi è il depauperamento di una parte in favore di un’altra, esuberando dall’adempimento delle obbligazioni frutto del rapporto di convivenza.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi