Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

No al risarcimento se il danneggiato del sinistro stradale si sottrae alla perizia del veicolo.

La sesta sezione civile della Corte di Cassazione con ordinanza 1756/22 ha sancito l’improcedibilità dell’azione di risarcimento laddove il danneggiato del sinistro impedisce la perizia del veicolo, non consentendo alla compagnia assicurativa di formulare una idonea liquidazione del danno. in tal caso, rileva l’eccezione sollevata dall’assicurazione, giacché il danneggiato si sottrae alla perizia del veicolo mentre, in realtà, vi è sempre più spesso un intento conciliativo precontenzioso, così come sancisce l’art. 145 Cda. Pertanto, la richiesta di risarcimento non può essere avanzata in quanto, è necessaria una partecipazione attiva alla procedura e, in caso contratrio la compagnia non è messa in condizione di quantificare il danno e stimare un’offerta.

Open chat