Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

PREAVVISO DI AUTOVELOX A RISCHIO DI ILLEGITTIMITÀ DELLA SANZIONE

Ordinanza 25544 Corte Cassazione

Avrà mai fine il braccio di ferro tra gli automobilisti e le norme che impongono un determinato limite di velocità?
La cosa ci appare complicata!

Ma la Cassazione ha di recente dato una mano agli automobilisti, riconoscendo che la violazione dell’articolo 142 Codice della Strada ed il relativo verbale, sono da ritenersi illegittimi quando tra il segnale di limite di velocità e l’autovelox non venga rispettata una distanza minima di 1 km.

Nel caso specifico un automobilista si era visto riconoscere, seppur in secondo grado di giudizio, questo suo diritto a cui era però seguito il ricorso per Cassazione dell’Amministrazione.

Apparentemente logica la linea difensiva di quest’ultima, che asseriva come detta prescrizione poteva essere considerata valida, quando venisse apposto un cartello variante il limite di velocità, rispetto alle precedenti segnalazioni: tale da consentire al guidatore di adeguare la velocità.

La Corte ha rigettato il ricorso, considerando fragile l’argomentazione letteraria avanzata dall’Amministrazione, confermando che il segnale, prescrive un divieto ed indica comunque l’imposizione di un comportamento, indipendentemente dall’esistenza di precedenti segnalazioni, qualunque fosse il limite di velocità in esse indicato.