Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Se il dipendente propone offerte commerciali sbagliate può scattare il licenziamento.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 5538/21, depositata il 5 marzo dalla sezione lavoro. I Supremi Giudici infatti, hanno rigettato il ricorso principale presentato dal dipendente di un supermercato, il quale era stato licenziato proprio perché proponeva offerte commerciali sbagliate. La Corte ha ritenuto fondato il recesso perché ” in ordine ad un diffuso e reiterato inadempimento da parte del ricorrente degli obblighi che, ai sensi della disciplina collettiva applicabile, al medesimo incombevano quale responsabile del punto vendita, tale da pregiudicare il vincolo fiduciario particolarmente intenso che connota il predetto ruolo”.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi