Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Stop al mantenimento della figlia che non lavora e non studia.

La Cassazione dice stop all’assegno in favore dei figli adulti che non vogliono né lavorare né studiare. E ciò perché il mantenimento non persegue una funzione assistenziale incondizionata dei giovani disoccupati. È quanto affermato dalla Suprema corte che, con l’ordinanza numero 18785 del luglio 2021, ha respinto il ricorso di una mamma che chiedeva all’ex il contributo in favore della figlia, per niente propensa agli studi e che aveva rifiutato un lavoro.

La colpa del mancato raggiungimento dell’indipendenza economica è proprio della ragazza e i giudici di merito hanno ritenuto indici di ciò l’età avanzata, il suo rifiuto ingiustificato di proseguire l’attività commerciale che le avevano prospettato attraverso la messa a disposizione di un locale, nonché la scarsa propensione agli studi. Confermata e resa definitiva la revoca dell’assegno.

Open chat

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi