Avvocato Simone Labonia - Cassazionista |    via F. Gaeta, 7 84129 - Salerno (SA) | C.f. LBNSMN73D01F839T | P. Iva 03438870655

Tag: divorzio

Assegno di mantenimento anche se la ex convive con altro uomo.

di studio

La Corte di Cassazione con ordinanza 618/2022 ha sancito che la ex conserva l’assegno di mantenimento anche convivendo con un altro uomo, pur riducendosi in caso di pensionamento dell’altro coniuge. Nel caso in esame, l’uomo era stato condannato dal tribunale inglese al versamento dell’assegno di cui chiedeva la revoca in quanto l’ex conviveva. secondo la…

Si all’assegno divorzile alla ex che ha fatto sacrifici per la famiglia

di studio

Nella vicenda posta all’attenzione la Corte di cassazione, con l’ordinanza 35706, ha accoglie il ricorso di una donna che chiedeva il contributo economico in virtù dei sacrifici fatti durante l’unione. La Corte di Appello, inizialmente, nega alla ex moglie, ritenuta economicamente autosufficiente, il diritto all’assegno di divorzio, ritenendo irrilevante comunque, ai fini della decisione, quanto emerso…

Revocato l’assegno divorzile in favore della ex moglie sul presupposto che la stessa intrattenesse una relazione stabile con un terzo.

di studio

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 12335 resa il 10 maggio 2021, con la quale è stato ribadito il principio secondo il quale l’intervenuta convivenza fa cessare automaticamente il diritto all’assegno divorzile. Colui che è obbligato al versamento dell’assegno, dunque, può dimostrare, per accertare l’insussistenza del diritto a ricevere l’assegno, l’instaurazione…

Ribaditi i presupposti per il riconoscimento del diritto all’assegno di divorzio.

di studio

La quinta sezione civile della Corte di Cassazione con l’ordinanza del 30 aprile n. 11472, ha respinto l’istanza di assegno di mantenimento formulata, nei confronti del padre, dalla figlia trentaduenne, di professione avvocato. L’istanza è stata respinta perché la figlia, essendo risultata avviata alla libera professione, titolare di una ditta individuale e di uno studio legale…

Creditore e debitore dell’assegno di mantenimento non possono modificare le statuizioni contenute nella sentenza di separazione.

di studio

Lo ha stabilito la terza sezione civile della Cassazione nell’ordinanza 9700/21, pubblicata il 13 aprile. I Supremi Giudici infatti, hanno chiarito che, una volta che il provvedimento del giudice ha stabilito chi è l’onerato e chi il beneficiario, la decisione non può essere posta nel nulla per effetto di un successivo accordo tra le parti.…

Open chat